Ciclidi Africani e la loro aggressività

Informazioni sulle cause dell’aggressività dei Ciclidi Africani e i metodi per ridurla. Consigli utili per l’acquario ideale per ciclidi africani aggressivi.

Ciclidi africani

Ciclidi africani Altolamprologus calvus

Informazioni e metodi per ridurre l’aggressività dei Ciclidi Africani

I ciclidi africani sono molto diffusi tra gli acquariofili per il loro comportamento interessante, relativa facilità di allevamento per molte specie, e per la colorazione brillante. Tuttavia, molti acquari di ciclidi finiscono in disastro a causa della loro scarsa pianificazione. Una corretta pianificazione è necessaria perché molte delle specie native dei laghi dell’Africa sono molto aggressive. Anche se questa aggressione non può mai essere completamente eliminata dal loro istinto. È una delle cose che rendono questi pesci così interessanti. Può essere ridotta in modo tale che non si torni a casa per ritrovarsi la metà dei pesci spazzata via. I principali metodi utilizzati per ridurre l’aggressività dei Ciclidi Africani includono la combinazione di pesci con dimensioni simili, temperamento e caratteristiche simili, combinando pesci con diverse colorazioni, modelli, alimentazione adeguata e che unisca i pesci che occupano diversi livelli in acquario, fornendo spazio orizzontale sufficiente, fornendo un’adeguata copertura e una riorganizzare del vostro acquario.

Dimensioni simili e temperamento dei Ciclidi Africani

I ciclidi africani possono variare ampiamente nelle loro dimensioni da adulti. Questo è importante da ricordare perché la maggior parte sono venduti da giovani e sembrano tutti delle stesse dimensioni in questa fase della loro vita. Meglio informarsi prima di acquistare qualsiasi specie in modo da non combinare una specie di ciclide grande con alcune piccole. È inoltre importante garantire che le specie abbiano temperamenti simili. Se si combina una specie altamente aggressiva con una piuttosto docile, quella aggressiva farà sicuramente una strage. Tuttavia, se si combinano due pesci aggressivi, saranno entrambi in grado di badare a se stessi e nessuno finirà per essere preso di mira. Il carattere individuale varia da un pesce a pesce, ma alcune specie hanno una maggiore probabilità di stare insieme con altri pesci in vasca.

Diversa colorazione e Pattern

In natura, i ciclidi africani tendono a guardare gli altri pesci all’interno della propria specie come concorrenti. I ciclidi guardano il colore e i modelli di altri pesci per vedere se sono della stessa specie. Per esempio, se si dispone di Demasoni (Ciclidi del lago Malawi), sarebbe generalmente sconsigliabile combinarli con altri pesci blu o altri pesci a strisce verticali. Questo soprattutto quando gli altri pesci hanno queste caratteristiche, ma non hanno l’aggressività di un Demasoni. Ci sono migliaia di specie di ciclidi, con una moltitudine di colorazioni e pattern.

L’alimentazione adeguata dei ciclidi africani

Uno dei motivi principali (oltre l’accoppiamento) per cui i ciclidi sono così territoriali è dovuto al cibo. Se scoprono che il cibo è scarso, sono più suscettibili ad essere aggressivi. Se il cibo è facile da trovare, la loro aggressività si riduce di un po ‘. Molti acquariofili considerano una buona idea il digiuno per il vostro pesce un giorno ogni tanto. Basta essere sicuri di non alimentare i vostri pesci sporadicamente o l’aggressività in acquario potrebbe aumentare.

Altri metodi per diminuire l’aggressività dei Ciclidi Africani in acquario

Molti ciclidi africani occupano il fondo dell’acquario, vi sono diverse specie che vivono in zone alternate. In natura, ci sono pesci che vivono lungo le coste rocciose e ci sono quelli che nuotano in acque aperte. Ci sono anche quelli che vivono sul fondo sabbioso. Se si allestisce un acquario fino a includere ciascuna di queste regioni, si potrebbe scoprire che il pesce non diventerà territoriale. Se i ciclidi africani che si scelgono per lo più occupano il fondo dell’acquario, lo spazio orizzontale sarà un incentivo a diminuire la loro aggressività. Per questo motivo, avere una grande quantità di spazio verticale fa ben poco per ridurre l’aggressività. La lunghezza supplementare permetterà di fornire molteplici grotte lungo il fondo dell’acquario e ogni singolo pesce dovrebbe avere abbastanza spazio per ritagliarsi il proprio spazio.

Le rocce e i nascondigli in acquario

Se si mantiene specie che sono native ad un biotopo roccioso, è importante che si fornisca loro numerose zone rocciose in acquario. Questo servirà a due scopi: In primo luogo, forniranno numerose grotte in modo da non dover combattere fra di loro. In secondo luogo, forniranno ai pesci che vengono molestati un nascondiglio in modo che possano sfuggire ai pesci dominanti. Simulare il loro habitat naturale, li renderà sicuri e apprezzeranno.

Aggressività durante l’accoppiamento

Molti dei problemi di aggressività tra i maschi durante i periodi di accoppiamento sono di solito per via di un maschio dominante. Questo maschio può ferocemente scacciare via qualsiasi altro maschio. Pertanto, è spesso una buona idea limitare il numero di maschi in acquario. In genere, bisogna fornire ad ogni maschio un piccolo harem di 2-3 femmine per maschio. Il maschio insegue le femmine inesorabilmente quando è pronto ad accoppiarsi. Se si dispone di un rapporto maschi e femmine di ciclidi africani 1:1, il maschio insegue la femminile fino alla morte.

Affollamento

In generale, i ciclidi africani dovrebbero sovraffollare l’acquario. Il sovraffollamento contribuisce a frenare l’aggressività. Con così tanti ciclidi in acquario, è difficile per quelli dominanti di individuare gli individui più deboli. E ‘necessario fare attenzione nel sovraffollamento in acquario. Avrete bisogno di filtrazione supplementare per gestire il carico supplementare organico e dovrete essere molto regolari con i vostri cambi d’acqua. E ‘una buona idea quella di riorganizzare l’acquario ogni volta che si aggiungono nuovi ciclidi in acquario. Se non si esegue questa operazione, i ciclidi che erano già stati inseriti in precedenza avranno già le loro aree scelte. A questo punto, combatteranno con i nuovi pesci che non hanno familiarità con i confini territoriali. Inoltre, non è una cattiva idea di riorganizzare periodicamente le rocce anche quando non vengono aggiunti nuovi pesci in vasca. Alcuni acquariofili lo fanno ogni 2 o 3 mesi in quanto contribuisce a rompere le delimitazioni territoriali e sembra ridurre l’aggressività in una certa misura.

Conclusioni

Purtroppo, molti negozi di animali vendono diverse specie di pesci concentrati nella stessa vasca sotto il nome di “ciclidi africani”. Anche se il negozio di animali fa etichettare così queste specie, queste etichette potrebbero non essere corrette. Non tutti i ciclidi sono uguali e non è giusto raggrupparli tutti in un unico gruppo comportamentale. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei ciclidi africani sono molto aggressivi e questo articolo è destinato a fornire alcuni suggerimenti su come arginare questa aggressività. Scegliere le specie sbagliate di pesci può essere devastante per il vostro acquario.

Può esserti utile:

A proposito dell'autore